Login / Register | Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD)   +39 349 326 7671 Contattami su Skype
Address

Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD) +39 349 326 7671

Open Hours

Il tempo, il lavoro e il tempo del lavoro

GDPR UE 2016/679

GDPR UE 2016/679

Scopri se sei in regola con il nuovo Regolamento Privacy GDPR UE 2016/679!
ACCEDI SUBITO AL QUIZ!

TI RICORDIAMO CHE L’ADEGUAMENTO AL GDPR È OBBLIGATORIO

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter

Paola Barbato. Nata a Milano ha vissuto gran parte della sua vita a Desenzano del Garda in provincia di Brescia. Già a 11 anni ha iniziato a scrivere e a disegnare fumetti. Nel 1996, una conoscente, dopo aver letto alcuni dei suoi testi, le consiglia di inviarli alle case editrici. Paola parte per Milano con 21 dattiloscritti dentro due zaini. Ne consegna venti a varie case editrici mentre il ventunesimo lo consegna alla Sergio Bonelli Editore per la redazione di Dylan Dog. Il dattiloscritto contiene la raccolta di racconti Intermittenze che attira l’attenzione di Mauro Marcheselli, il curatore editoriale di Dylan Dog. Da qual momento la carriera di Paola decolla e diviene una sceneggiatrice fissa dell’Indagatore dell’Incubo.

Paola Barbato interviene a #CoseDellAltroManager esponendo il suo concetto di tempo che mi ha particolarmente incuriosito e che, nell’epoca post Covid, la riflessione della sceneggiatrice dell’indagatore dell’incubo ha qualcosa da insegnare a tutti noi. Il tempo infatti assume una dimensione diversa, quasi palpabile nell’epoca dello smart working richiesto, imposto e contestato.

Piero Vigutto

Licenza Creative Commons

La tua opinione è importante, lascia un commento qui sotto o una valutazione a questo articolo oppure contattami alla mia mail. Grazie

Leave a Reply