Login / Register | Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD)   +39 349 326 7671 Contattami su Skype
Address

Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD) +39 349 326 7671

Open Hours

Da dipendente ad imprenditore, una storia di fatica e successo

GDPR UE 2016/679

GDPR UE 2016/679

Scopri se sei in regola con il nuovo Regolamento Privacy GDPR UE 2016/679!
ACCEDI SUBITO AL QUIZ!

TI RICORDIAMO CHE L’ADEGUAMENTO AL GDPR È OBBLIGATORIO

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter

La storia di un sogno che diventa realtà. Fabio Marchesi e la sua azienda

Fabio Marchesi, classe 1977. Titolare della Servizi Multimediali. Una vita dedicata al mondo dei computer, passione che lo ha animato fin da bambino e che lui ha trasformato in impresa.

Titolare della Servizi Multimediali

Titolare della Servizi Multimediali

Fabio, raccontaci un po’ di te. L’informatica mi ha sempre affascinato. Da piccolo cercavo di capire come funzionavano i videogames con cui giocavo e, ancora giovanissimo, ho ricevuto il mio primo PC. È stata subito passione. Quando ero alle superiori il provider locale aveva aperto da poco ed offriva connettività con una decina di modem 56k significa che sul territorio dell’intero comune potevano connettersi ad Internet solo 10 persone alla volta. Ho messo subito il naso dentro. Dopo il liceo ho iniziato informatica all’università, però la facoltà non mi dava le risposte che cercavo. Così ho frequentato un corso professionale all’ENFAP a Trieste. È stata la mia fortuna perché sono stato notato da un paio di docenti che mi hanno offerto il mio primo lavoro. Come tutti ho iniziato dalla gavetta poi piano piano ho raggiunto l’autonomia professionale. L’azienda per cui lavoravo era piccola e per crescere l’unica alternativa era mettermi in proprio.

…ed è in quel momento che nasce la Servizi Multimediali? A dicembre 2003 è nata l’idea di offrire servizi informatici alle imprese del territorio. Così ho aperto la partita iva ed ho iniziato l’avventura imprenditoriale. Ho iniziato a costruire i primi siti ma avevo capito fin da subito che dovevo distinguere il mio prodotto per la qualità e il servizio offerto. Ho iniziato a collaborare con altri professionisti, fotografi, copy e grafici creativi, così ho potuto raggiungere i target qualitativi che mi ero prefissato.

E poi cos’è successo? Capire che non potevo fare da solo per proporre un servizio che avesse gli standard che avevo in mente, è stata la spinta decisiva. Così ho assunto il mio

http://www.servizimultimediali.net/

http://www.servizimultimediali.net/

primo collaboratore. Abbiamo creato il primo nucleo di produzione e il primo embrione di azienda. Delegare parte della produzione ad altri, mi permetteva di dedicare più tempo all’attività R&D che ritengo fondamentale per ogni azienda. Assumere ha significato anche poter fare formazione, condizione assolutamente necessarie per proporre prodotti e servizi sempre più diversificati. Stava nascendo la Servizi Multimediali così come l’avevo immaginata.

E come l’avevi immaginata? Doveva essere una web agency diversa che offrisse alle micro e piccole imprese la possibilità di sviluppare il loro business sulla rete. Volevo che l’offerta fosse personalizzata e che incontrasse i desideri del committente. La nostra filosofia è sempre stata quella di un approccio consulenziale che desse fin dal principio gli strumenti per una scelta consapevole del prodotto. Abbiamo sempre voluto uscire dalla logica cliente – fornitore ed essere partner nella crescita di chi si avvale dei nostri servizi. Alla Servizi Multimediali i prodotti standard sono davvero pochi.

Come avete affrontato la crisi? In primo luogo siamo andati in contro alle esigenze del mercato, creando una linea di prodotti economici ma di alta qualità mantenendo sempre la parte di consulenza iniziale. Il secondo step è stato quello di diversificare il servizio. Siamo entrati nel web marketing con lo scopo di fornire visibilità al cliente.

Qual è il segreto dell’azienda? Non esistono segreti. Ho sempre puntato sull’efficienza, investendo tempo nella corretta comunicazione ed assicurandomi che chi lavorava con me avesse inteso perfettamente quello che doveva fare. È faticoso, soprattutto all’inizio, ma fornire direttive corrette è stato essenziale per ridurre i costi e condurre il team verso gli obiettivi che ci eravamo prefissati.

Parliamo di risorse umane, che valore hanno avuto per l’azienda e come scegli i collaboratori? Le persone hanno un ruolo fondamentale in azienda. Come ho detto prima, non sarei riuscito ad offrire i prodotti che ci caratterizzano se non avessi scelto collaboratori di un certo tipo. Ho investito sempre in chi, a mio avviso, aveva negli occhi la luce della passione per quello che faceva, li ho scelti tutti per il potenziale che avevano, non per quello che c’era scritto sul Curriculum. Chi è rimasto in Servizi Multimediali se l’è guadagnato e se lo guadagna ogni giorno, dando prova di voler imparare e di volersi mettere in gioco costantemente.

…e la formazione? La formazione è estremamente importante, direi fondamentale per andare avanti. In Servizi Multimediali è pane quotidiano per tutti, dal neo assunto al titolare. Senza formazione diventi obsoleto in pochissimo tempo e questo vale per ogni settore. In questo campo ci si scambia consigli e buone prassi. Ad esempio, recentemente ho mandato un mio dipendente da un competitor a seguire un percorso formativo in azienda. Quando è ritornato ha condiviso con tutto il team di lavoro quello che aveva appreso. L’investimento che un’azienda fa nella formazione è il motore che spinge verso nuovi orizzonti.

Quali sono gli strumenti di gestione del personale? E quali i metodi che vengono usati per trattenere i talenti? In Servizi Multimediali non ci sono vere e proprie strategie per la gestione del personale, diciamo che il buon senso aiuta molto. Ho sempre pensato che se un dipendente la sera va a casa soddisfatto, l’indomani ritorna con la voglia di offrire qualcosa in più all’azienda. Mi preoccupo che chi lavora con me lo faccia in un ambiente sereno quindi cerco di mettere tutti a proprio agio. Anche l’aspetto economico è importante, ma da esso deriva soddisfazione solo se è legato al risultato.

Piero Vigutto

Se questo articolo ti è piaciuto forse ti può interessare anche:

L’anima del business

Azienda liquida

Risorse Umane, risorse di valore

Le 5 caratteristiche del dipendente perfetto

Selezionare il candidato: domande strambe ma utili e domande da non porre

L’effetto alone nella selezione

Licenza Creative Commons

Leave a Reply

error: Il contenuto di questa pagina è protetto!