Login / Register | Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD)   +39 349 326 7671 Contattami su Skype
Address

Via Monte Nero 12/2 33033 Codroipo (UD) +39 349 326 7671

Open Hours

Electrolux apre al vero 4.0

GDPR UE 2016/679

GDPR UE 2016/679

Scopri se sei in regola con il nuovo Regolamento Privacy GDPR UE 2016/679!
ACCEDI SUBITO AL QUIZ!

TI RICORDIAMO CHE L’ADEGUAMENTO AL GDPR È OBBLIGATORIO

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter

E’ notizia di oggi che Electrolux, il gigante pordenonese dell’industria del bianco, trasformerà il plant di Susegana in una vera industria 4.0. La Ricerca e Sviluppo, quella vera, verrà ampiamente utilizzata. Il progetto prevede l’utilizzo di COBOT, i robot collaborativi utilizzati per i lavoro più faticosi, la collaborazione con quasi 150 Start Up in tutta Italia con lo scopo di creare una vera integrazione tra il colosso e le idee che spesso nascono da queste micro imprese per integrare la corretta gestione delle risorse umane con la riduzione dei costi e il fatturato, senza rinunciare ai propri uomini.

Eh sì, perché la vera notizia è questa. Il plant di Electrolux che per anni è stato l’epicentro di lotte sindacali, scioperi, licenziamenti collettivi, diventa il luogo in cui proprietà e sindacati hanno trovato un accordo importante. Riduzione dell’orario di lavoro a trentasei ore settimanali (ma pagate quaranta), una fuoriuscita prevista di 50 persone all’inizio della terza decade del terzo millennio a fronte di una quarantina di assunzioni, tutti giovani con competenze 4.0.

Per far fronte alla mutazione del mercato che negli ultimo anni ha colpito prepotentemente la filiera del bianco, Electrolux cerca competenze non la delocalizzazione. Del resto è chiaro che la risposta più intelligente (e lo dico da anni) è aumentare la qualità non diminuire il costo del lavoro. Electrolux lo dimostra e deve essere d’esempio anche per le piccole o piccolissime imprese che attraverso investimenti, formazione e innovazione inserite in un progetto aziendale serio possono dare una seria risposta alle richieste di mercato.

Una notizia importante per il territorio per il quale, al lordo dell’indotto, da decenni Electrolux è il centro dell’economia per decine di migliaia di famiglie e centinaia di imprese.

Insomma, Electrolux sta viaggiando a grandi passi verso l’innovazione e la new economy attraverso l’integrazione proficua tra territorio e gestione delle risorse umane, senza dimenticare, è ovvio, il risultato economico. Un esempio di dialogo costruttivo tra le parti sociali e la proprietà dove la strategia win-win ha permesso di conservare plant e posti di lavoro. La prova chele aziende che evolvono, permangono, e che a fronte di una strategia sera non serve delocalizzare dove il costo del lavoro è minore.

Piero Vigutto

Leave a Reply

error: Il contenuto di questa pagina è protetto!